Portale Trasparenza Camera di Commercio dell’Aquila - Accesso civico

Il portale della Trasparenza conforme al D.Lgs. 33/2013 - "Amministrazione Trasparente"

Accesso civico

ACCESSO CIVICO

Il nuovo art. 5 del D.Lgs. 33/2013 come modificato dal d.lgs 97/2016, rubricato “accesso civico”, riconosce il diritto di chiunque di richiedere all’Amministrazione documenti, informazioni e dati che la stessa ha omesso di pubblicare tramite inserimento sui propri siti web.

La norma, inoltre, allo scopo di favorire forme diffuse di controllo sul perseguimento delle funzioni istituzionali e sull'utilizzo delle risorse pubbliche e di promuovere la partecipazione al dibattito pubblico, estende altresì il diritto di accedere ai dati e ai documenti detenuti dalle pubbliche amministrazioni, ulteriori rispetto a quelli oggetto di pubblicazione ai sensi del decreto stesso, nel rispetto dei limiti relativi alla tutela di interessi giuridicamente rilevanti secondo quanto previsto dall'articolo 5-bis.

La nuova stesura ha esteso la portata di tale istituto in modo estremamente significativo.

 

L’accesso civico è perciò:

ACCESSO AD ATTI, DOCUMENTI E INFORMAZIONI OGGETTO DI PUBBLICAZIONE OBBLIGATORIA.

La richiesta può essere presentata da chiunque, deve identificare i dati, le informazioni o i documenti di cui si chiede l’accesso e non richiede motivazione. Essa va inoltrata al Responsabile della Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza, Rag Anna Murri, a mezzo di posta elettronica certificata cciaa.laquila@aq.legalmail.camcom.it.

Entro 30 giorni dal ricevimento dell'istanza, l'Ente camerale, verificata la sussistenza dell'obbligo di pubblicazione, pubblica sul sito web il documento, l'informazione o il dato richiesto e, contestualmente, comunica al richiedente l'avvenuta pubblicazione, indicando il relativo collegamento testuale. Se il documento, l'informazione o il dato richiesto risultano già pubblicati, l'Ente camerale indica al richiedente il relativo collegamento ipertestuale.

- Modulo richiesta accesso civico

 

ACCESSO AD ATTI, DOCUMENTI E INFORMAZIONI ULTERIORI RISPETTO A QUELLI OGGETTO DI PUBBLICAZIONE OBBLIGATORIA.

La richiesta può essere presentata da chiunque, deve identificare i dati, le informazioni o i documenti di cui si chiede l’accesso e non richiede motivazione. Essa va inviata alla pec cciaa.laquila@aq.legalmail.camcom.it e inoltrata alternativamente:

a) all'ufficio che detiene i dati, le informazioni o i documenti;

b) all'Ufficio relazioni con il pubblico;

c) ad altro ufficio indicato dall'amministrazione

Ricevuta l'istanza di accesso civico, l’Ufficio, nel caso individui soggetti controinteressati, deve darne comunicazione agli stessi mediante invio di copia con raccomandata con avviso di ricevimento, o per via telematica per coloro che abbiano consentito tale forma di comunicazione. Entro 10 gg dal ricevimento di detta comunicazione i controinteressati possono presentare motivata opposizione alla richiesta di accesso.

Il procedimento di accesso civico deve concludersi con provvedimento espresso e motivato nel termine di 30 gg. dalla presentazione dell'istanza, dandone comunicazione al richiedente e ai controinteressati. Detto termine resta sospeso fino all'eventuale opposizione degli interessati. Decorso lo stesso, l'amministrazione provvede, accertata la ricezione della comunicazione, sulla richiesta in termini di accoglimento, rifiuto, esclusione o differimento.

In caso di accoglimento, la documentazione richiesta viene trasmessa tempestivamente al richiedente, ovvero nel caso in cui detta documentazione fosse oggetto di pubblicazione obbligatoria, si provvede a pubblicarla sul sito e a darne comunicazione al richiedente, indicandogli il relativo collegamento ipertestuale.

In caso di accoglimento della richiesta di accesso nonostante l'opposizione dei controinteressati, salvi i casi di comprovata indifferibilità, la trasmissione della documentazione richiesta non può avvenire prima di 15gg. dalla ricezione da parte del controinteressato della comunicazione dell'accoglimento dell'istanza.

Ai sensi dell'art.5-bis, l’istanza di accesso:

  • è rifiutata nei casi previsti dai commi 1-2
  • è esclusa nei casi previsti dal comma 3
  • differita nei casi previsti dal comma 5.

Nel caso di rifiuto totale o parziale dell'istanza o di mancato rispetto del termine di conclusione del procedimento, il richiedente può presentare istanza di riesame al Responsabile della prevenzione della corruzione e della trasparenza che decide con provvedimento motivato entro 20 gg.

Nel caso in cui l'accesso venga negato o differito a tutela degli interessi di cui all’art 5 bis comma 2 lett. a), il Responsabile della Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza (RPCT) provvede sentito il Garante per la protezione dei dati personali che si pronuncia entro 10 gg dalla richiesta. A decorrere dalla comunicazione al Garante, il termine per l'adozione del provvedimento da parte del Responsabile è sospeso fino alla risposta del Garante e comunque per un periodo non superiore ai predetti 10 gg.

Avverso la decisione dell'amministrazione competente o, in caso di richiesta di riesame, avverso quella del RPCT, il richiedente può proporre ricorso al TAR.

Il rilascio di dati o documenti in formato elettronico o cartaceo é gratuito, salvo il rimborso del costo effettivamente sostenuto e documentato dall'Amministrazione per la riproduzione su supporti materiali.

Modulo di richiesta di accesso civico atti e documenti non soggetti a pubblicazione

DELIBERAZIONE DI GIUNTA N. 126/2016/DG DEL 08/11/2016
OGGETTO: Decreto Legislativo 14 marzo 2013 n. 33 "Riordino della disciplina riguardante il diritto di accesso civico e gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni" - determinazioni.

Normativa di riferimento

 

Contenuto inserito il 19-12-2013 aggiornato al 29-12-2016

(1) Log: richiamo_automatico
108
Facebook Twitter Google Plus Linkedin
- Inizio della pagina -
Recapiti e contatti
Via degli Opifici 1 - Nucleo Industriale Bazzano - 67100 L'Aquila (AQ)
PEC cciaa.laquila@aq.legalmail.camcom.it
Centralino +39.0862.6671
P. IVA 00273290668
Linee guida di design per i servizi web della PA
Seguici su:

I dati personali pubblicati sono «riutilizzabili solo alle condizioni previste dalla normativa vigente sul riuso dei dati pubblici (direttiva comunitaria 2003/98/CE e d.lgs. 36/2006 di recepimento della stessa), in termini compatibili con gli scopi per i quali sono stati raccolti e registrati, e nel rispetto della normativa in materia di protezione dei dati personali».

Il progetto Portale della trasparenza è sviluppato con ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it