Portale Trasparenza Camera di Commercio dell’Aquila - Conciliazione in materia di Energia Elettrica e Gas

Il portale della Trasparenza conforme al D.Lgs. 33/2013 - "Amministrazione Trasparente"

Tipologie di procedimento

Conciliazione in materia di Energia Elettrica e Gas

Responsabile di procedimento: Giardini Concettina
Responsabile sostitutivo: Clementi Fausta Emilia

Descrizione

La conciliazione è una procedura extragiudiziale  in cui un terzo indipendente ed imparziale, il Conciliatore, aiuta le parti in conflitto a trovare una soluzione che sia di reciproca soddisfazione.

Dal 1 gennaio 2017 prima di rivolgersi al giudice, è obbligatorio tentare la conciliazione per risolvere le controversie tra clienti / utenti finali e gli operatori o gestori del settore energetico e del gas.

Da giugno 2017 questo tentativo di conciliazione può svolgersi anche presso le Camere di Commercio che hanno aderito al Protocollo di Intesa stipulato in data 28 dicembre 2016 tra l'Autorità per l’Energia Elettrica, il Gas e il Sistema Idrico (AEEGSI) e l’Unione nazionale delle Camere (Unioncamere), il cui elenco è consultabile sul sito dell’AEEGSI , al seguente link 

http://www.autorita.energia.it/it/consumatori/conciliazione_CC.htm .

Questa Camera ha aderito al citato Protocollo con atto n. 18 del 27/2/2017

 

Le controversie in materia di energia elettrica e gas sono gestite dalla Camera di Commercio dell’Aquila sulla base del Regolamento di Mediazione e del relativo Tariffario consultabili a fondo pagina.

La controversia viene affrontata mediante l'intervento di un conciliatore appositamente formato, che aiuta le parti a trovare un accordo di reciproca soddisfazione. Le parti possono partecipare alla procedura senza l'assistenza dell'avvocato.

Gli accordi conclusi hanno efficacia esecutiva, cioè possono essere fatti valere dalle parti dinanzi al giudice competente in caso di mancato rispetto dei contenuti.

Chi contattare

Personale da contattare: Giardini Concettina
Conclusione tramite silenzio assenso: no
Conclusione tramite dichiarazione dell'interessato: no

Costi per l'utenza

I costi per utilizzare il servizio comprendono le spese di avvio/adesione da versare alla presentazione dell’istanza/adesione e le spese di mediazione che variano a seconda del valore della controversia secondo il tariffario.

Per attivare la procedura è necessario compilare il modello di domanda e pagare le spese di avvio secondo il tariffario sotto riportato. Il modello di domanda può essere presentato, in alternativa:

·  direttamente presso l’Ufficio Servizio di Conciliazione della Camera di Commercio dell’Aquila

·  inviato a mezzo PEC all'indirizzo tutela.mercato@aq.legalmail.camcom.it ,

·  inviato alla mail tutela.mercato@aq.camcom.it  

allegando la copia del documento di riconoscimento dell'istante, la ricevuta delle spese di avvio e l’eventuale documentazione relativa alla controversia (reclami, corrispondenza, fatture contestate, ecc.)

Modulistica per il procedimento

Riferimenti normativi

Servizio online

Tempi previsti per attivazione servizio online: non previsti

Allegati

Allegato: Regolamento mediazione ed allegati.pdf (06/03/2018 - 10906 kb - pdf) File con estensione pdf
Allegato: elenco mediatori ee + gas.docx (06/03/2018 - 12 kb - docx) File con estensione docx
Protocollo AEEGSI Unioncamere e Tariffario energia elettrica/gas: Convenzione tra AEEGSI e Unioncamere e Tariffario.pdf (14/09/2017 - 2189 kb - pdf) File con estensione pdf
Contenuto inserito il 13-09-2017 aggiornato al 11-05-2020
Facebook Twitter Google Plus Linkedin
- Inizio della pagina -
Recapiti e contatti
Via degli Opifici 1 - Nucleo Industriale Bazzano - 67100 L'Aquila (AQ)
PEC cciaa.laquila@aq.legalmail.camcom.it
Centralino +39.0862.6671
P. IVA 00273290668 CF:80002390666
Linee guida di design per i servizi web della PA
Seguici su:

I dati personali pubblicati sono «riutilizzabili solo alle condizioni previste dalla normativa vigente sul riuso dei dati pubblici (direttiva comunitaria 2003/98/CE e d.lgs. 36/2006 di recepimento della stessa), in termini compatibili con gli scopi per i quali sono stati raccolti e registrati, e nel rispetto della normativa in materia di protezione dei dati personali».

Il progetto Portale della trasparenza è sviluppato da ISWEB S.p.A. www.isweb.it